Home Impianto Elettrico Esistono dei doveri che dobbiamo conoscere per difendere i nostri diritti
Banner



Esistono dei doveri che dobbiamo conoscere per difendere i nostri diritti

D.M.37/08

Da marzo 2008 la legge 46/90 è stata abolita e sostituita dal Decreto Ministeriale 37/08

Le Norme per la sicurezza degli impianti, che disciplina i compiti e le responsabilità di utenti ed imprese installatrici per numerosi impianti ed in particolar modo per gli impianti elettrici, a gas, d’antenna e di protezione dalle scariche atmosferiche per gli edifici adibiti ad uso civile.

Nella vecchia Legge 46/90, il legislatore aveva concesso un periodo di tempo necessario per l’adeguamento degli impianti già esistenti, periodo che si è appunto concluso il 31 dicembre 1998. Pertanto tutti gli impianti non adeguati a quanto prescritto sono fuori legge e potenzialmente pericolosi.

Per effetto di tale Legge tutti gli impianti e il loro ampliamento e la loro manutenzione devono essere realizzati esclusivamente da imprese abilitate, in possesso dei requisiti previsti e regolarmente iscritte nel registro delle ditte o delle imprese artigiane.

In questo caso si ha la certezza che i lavori sono effettuati secondo la regola dell’arte, applicando le norme di prodotto e di installazione stabilite dal Comitato Elettrotecnico Italiano, ente preposto ad emanare le disposizioni in materia di sicurezza elettrica.

Responsabilità dell’impresa installatrice

L’impresa installatrice è responsabile della corretta esecuzione degli impianti e della scelta dei materiali impiegati e, alla fine dei lavori, deve rilasciare la dichiarazione di conformità,  cioè un documento redatto secondo apposite disposizioni in cui si indica la realizzazione e verifica dell’impianto secondo le norme di sicurezza vigenti e l’elenco dei materiali utilizzati.

L’impresa installatrice rischia severe conseguenze nel caso di esecuzione non regolare dell’impianto.

Responsabilità del committente

Il committente, proprietario dell’appartamento o amministratore del condominio, ha l’obbligo di far eseguire l’impianto elettrico o interventi sullo stesso esclusivamente da imprese abilitate secondo quanto previsto dalla Legge e alla fine dei lavori deve farsi rilasciare la dichiarazione di conformità per non incorrere nelle sanzioni previste.

Vantaggi derivanti dal possesso della dichiarazione di conformità

Il possesso della dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico produce i seguenti benefici:

  • garantisce all’inquilino e/o proprietario l’utilizzo di un impianto elettrico sicuro e conforme alla legge
  • deresponsabilizza il proprietario in caso di cessione o di locazione dell’immobile
  • evita sanzioni da parte delle autorità di controllo
  • contribuisce ad elevare il valore commerciale dell’immobile.

Un ultimo consiglio: evitare di far da sé.

La sicurezza non si improvvisa!